News ed Eventi


“News ed eventi del Mercato del Lavoro provinciale".

 Aggiornamento  aperiodico 

Indicatori Principali


“Tendenze ed andamenti del Mercato del Lavoro provinciale".

 Aggiornamento  mensile 

Approfondimenti


“Aggiornamenti e analisi sul Mercato del Lavoro provinciale".

 Aggiornamento  aperiodico 

News ed Eventi  

Agosto 2016
  (MESE) - 15 settembre - Tradizionalmente i mesi estivi si presentano in continuità con i trend registrati nel periodo precedente. Anche quest'anno si conferma questo fenomeno. Tutti gli indicatori sono rimasti in linea con quanto accadeva in precedenza, tutti in costante calo. Per avere indicazioni sull’andamento del mercato del lavoro bisognerà attendere la disponibilità i dati del mese di settembre, che usualmente danno il segno per la seconda parte dell’anno.
Giugno 2016
  (MESE) - 15 Luglio - I primi sei mesi del 2016 si sono caratterizzati per il costante calo di tutti gli indicatori del mercato del lavoro locale. Questo andamento si ipotizza sia frutto del "rimbalzo" dovuto alla crescita dello scorso anno, trainata da elementi esogeni quali l'impatto delle riforme legislative e dell'evento straoridinario di EXPO.
Documentazione
  (Report approfondimento) - 16 giugno 2016 - Nella sezione approfondimenti sono disponibili le slide presentate nel corso di un seminario in Università Bicocca relative agli effetti dell'introduzione del contratto a tutele crescenti nel mercato del lavoro della Città Metropolitana di Milano.
Aprile 2016
  (MESE) - 24 maggio - Aprile 2016, si è caratterizzato per l'ulteriore peggioramento del mercato del lavoro nell'area della Città Metropolitana di Milano. A fianco del calo, iniziato a gennaio 2016, degli avviamenti a tempo indeterminato a tutele crescenti, si registra una notevole contrazione delle opportunità lavorative costituite da contratti a termine. Di riflesso la curva che descrive l'andamento dello stock dei lavoratori occupati con tali forme contrattuali sta discendendo verso i valori del 2014. Sia il numero degli avviati sia quello dei datori di lavoro, che hanno comunicato almeno un avviamento nel corso del mese, presentano andamenti negativi.
Marzo 2016
  (MESE) - 15 aprile - Gli indicatori del mercato del lavoro relativi agli avviamenti proseguono nel calo intrapreso all'inizio dell'anno. Questo andamento è imputabile ad un riassestamento strutturale conseguente alla espansione dello scorso anno indotta dagli sgravi fiscali e da Expo. Le dichiarazioni di immediata disponibilità al lavoro, sebbene appaiano in lieve crescita, si mantengono sostanzialmente costanti dal marzo 2015.
Febbraio 2016
  (MESE) - 15 marzo - Gli indicatori del mercato del lavoro di febbraio registrano, così come era stato per gennaio 2016, il riflesso della risposta delle imprese ai cambiamenti legislativi intercosi nel 2015, piuttosto che l’andamento dell’economia reale. Tutte le tendenze presentano andamenti negativi, avviamenti ed avvitati, nonché appunto il numero di datori di lavoro che hanno effettuato almeno un avviamento nel mese. Anche l’indicatore del flusso dei lavoratori che hanno presentato la “dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro” non è totalmente affidabile in quanto la modalità di registrazione è cambiata rendendo la serie storica disomogenea; da gennaio infatti è possibile presentare direttamente on line attraverso il sito della Regione la dichiarazione senza passare per i centri per l’impiego. La curva descritta dallo stock dei lavoratori con un contratto a termine nel mese, forse è l’unico dato che rispecchia la situazione reale, anche se non stupisce la parabola discendente iniziata temporalmente verso il termine di Expo2015.
Gennaio 2016
  (MESE) - 15 febbraio- Gli indicatori del mercato del lavoro, nel mese di gennaio 2016, presentano andamenti peculiari dovuti da elementi esogeni da rendere impossibile la lettura del mercato del lavoro nelle sue basi economiche. Il netto calo degli avviamenti a tempo indeterminato coinvolge tutti gli altri indicatori. Nello stesso mese dell’anno precedente abbiamo registrato l’effetto positivo indotto dagli sgravi contributivi per i nuovi avviamenti a tempo indeterminato, quest’anno gli effetti della riduzione del loro valore finanziario. Inoltre, va segnalato come questa forma contrattuale, a dicembre 2015, abbia fatto registrare il record storico assoluto, probabilmente facendo anticipare alle imprese gran parte degli avviamenti programmati per i mesi seguenti. Questo fenomeno, ricorrendo al gergo borsistico, ha trascinato al ribasso tutti gli altri indicatori, compreso quello degli avviamenti a tempo determinato; perché il personale già assorbito a dicembre ha reso superflui nuovi avviamenti indipendentemente dalla forma contrattuale applicata. Si ricorda al lettore di NON CONSIDERARE il trend delle dichiarazioni di disponibilità al lavoro IN QUANTO IL DATO NON E' DISPONIBILE così come già indicato alla nota del 10 febbraio 2016.
Nota di Servizio
  (circolare regionale) - 10 febbraio 2016 - Nella sezione approfondimenti è disponibile copia della circolare della Regione Lombardia che trasferisce al sistema regionale Gefo la raccolta delle Dichiarazioni di Immediata Disponibilità al Lavoro (DiD). Pertanto da Gennaio 2016, in attesa della interoperabilità dei sistemi la banca dati delle provincie lombarde Sintesi non sarà più aggiornata, quindi il dato del flusso dei lavoratori in cerca di occupazione riportato nel presente cruscotto si interrompe al 31 dicembre 2015.
Documentazione
  (Report approfondimento) - 1 febbraio 2016 - Nella sezione approfondimenti è disponibile un approfondimento relativo ai primi dati complessivi del 2015 sull'impatto del nuovo contratto a tutele crescenti nel mercato del lavoro nel milanese.
Dicembre 2015
  (MESE) - 15 gennaio- Nel mese di dicembre si è registrato nella area della Città Metropolitana di Milano il record storico di avviamenti a tempo indeterminato con oltre 28 mila comunicazioni, nello stesso mese dell’anno scorso sono state 6.459. A conferma di questa analisi si è registrato un concomitante picco del numero di datori di lavoro con almeno un avviamento nel mese. Nello stesso mese si riscontra un generale calo degli avviamenti con contratti a termine e la sostanziale stabilità del numero complessivo dei lavoratori avviati (54.354 avviati a dicembre 2015 rispetto a 42.373 del dicembre 2014, con una crescita del 28,3%).
Novembre 2015
  (MESE) - 15 dicembre- Il Mese di novembre 2015 rappresenta il primo test del lascito di EXPO al mercato del lavoro milanese. L’effetto è riscontrabile in vari indicatori di tendenza, anche se il più evidente risulta essere quello sul flusso delle persone in cerca di occupazione che ha invertito bruscamente la propria tendenza dopo mesi di calo; sicuramente trainato dal termine dei contratti a termine legati al periodo dell’esposizione. La curva dei contratti a tempo determinato, sebbene si presentasse in calo da vari mesi, nel mese ha mostrato anch’essa un repentina calo. Incuriosisce l’andamento del trend degli avviati, che mantiene un andamento positivo per la componente maschile, mentre subisce un netto calo per la componente femminile, possibilmente maggiormente colpita dal calo dei contratti a temine. Fenomeno confermato anche dal ridursi dello stock dei lavoratori con contratto a termine in essere. In netta controtendenza, troviamo i trend positivi dei contratti a tutele crescenti e del numero dei datori di lavoro attivi nel mese; indicatori che se letti insieme al dato di genere degli avviati consentono di ipotizzare un riassetto della forza lavoro locale. Fenomeno da verificare: incoraggiamento ad assunzioni stabili distribuiti un numero crescente di imprese che avviano però un numero limitato di persone ciascuna.
Ottobre 2015
  (MESE) - 19 novembre- Ottobre 2015, dal punto di vista del mercato del lavoro a Milano si presenta come una anomalia della serie temporale, sospinto da Expo ed in attesa di ciò che succederà dopo all'economia locale. Le curve di tendenza sia degli avviamenti complessivi sia degli avviati proseguono il proprio corso stabile. Analoga continuità con i mesi precedenti si riscontra sia nella tendenza delle curve relative alle forme contrattuali.
Settembre 2015
  (MESE) - 24 ottobre - Il mese di settembre è trascorso in una condizione di sostanziale stabilità: ha visto proseguire la crescita degli avviamenti a tutele crescenti a scapito dei contratti a termine. Questo però non ha comportato un miglioramento al numero dei lavoratori avviati. Anche il trend dei datori di lavoro attivi sul mercato del lavoro si è mantenuto costante, senza sostanziali variazioni.
Evento
  (CONVEGNO) - 2 Ottobre- L'OML ha presentato il paper "La rincorso verso EXPO 2015" al: “MiLES2015 - Labour, Enterprise and Society 2015" Giornata di studio presso Camera di commercio di Milano, il testo è disponibile nella sezione "approfondimenti".
Luglio-Agosto 2015
  (MESE) - 24 settembre- Il periodo estivo è trascorso in sostanziale continuità con i trend precedenti. Dopo un inizio anno "frizzante" che ha visto incrementare si gli avviamenti, notamente il tempo indeterminato, sia i datori di lavoro attivi sul mercato del lavoro, questi ultimi mesi hanno registrato tendenze piatte. Anche la linea di tendenza relativa ai lavoratori avviati è rimasta invariata.
Documentazione
  (CONVEGNO slide) - 10 Luglio - Nella sezione approfondimenti sono disponibili le slide presentate nel corso dell'evento: "La ripresa della domanda di lavoro in provincia di Milano 2014-2015"
Evento
  (CONVEGNO) - 10 Luglio - “Verso un nuovo inizio? La domanda di lavoro milanese nel biennio 2013-2014” In occasione della consueta presentazione dell’andamento del mercato del lavoro nel milanese sarà illustrato il nuovo strumento informativo “Job Trend”, nato con l'obiettivo di rispondere alla crescente richiesta di indicatori sull'andamento del mercato del lavoro, l’applicativo permette agli amministratori locali, alle parti sociali e agli operatori del settore, di avere dati disaggregati per comune, al fine di attuare politiche attive più adeguate ad ogni realtà territoriale. venerdì 10 luglio 2015 ore 9 Sala Consiglio, Palazzo Isimbardi - Corso Monforte 35, Milano IL TESTO DEL RAPPORTO
Maggio 2015
  (MESE) - 19 giugno- Questo mese si caratterizza per alcuni segnali contraddittori. I trend fin qui positivi per tutto il 2015 si prestano a interpretazioni discordanti. Il complessivo degli avviamenti ha subito una contrazione, spinto dal ribasso degli contratti a termine. I nuovi contratti a tempo indeterminato continuano a crescere anche se con intensità inferiore ai mesi precedenti. D'altro canto cala il flusso dei lavoratori in cerca di occupazione che hanno presentato la dichiarazione di immediata disponibilità ai Centri per l'Impiego, e soprattutto appare rafforzarsi il numero delle imprese che hanno fatto avviamenti nel mese. Entrambi segnali di salute del mercato del lavoro locale.
Aprile 2015
  (MESE) - 20 maggio - Tutti gli indicatori di trend relativi al mercato del lavoro nei comuni della Città Metropolitana di Milano si mantengono in linea con i primi mesi dell'anno in corso. In particolare continua la espansione dei contratti a tempo indeterminato a scapito di quelli a tempo determinato; questo scambio non sta però producendo un significativo aumento del numero dei lavoratori avviati.
Marzo 2015
  (MESE) - 14 Aprile 2015 - Prosegue l'effetto degli sgravi contributivi per i nuovi contratti a tempo indeterminato previsto dal governo, a cui si aggiunge la novità della revisione normativa che introduce tutele crescenti in sostituzione del reintegro in caso di licenziamento. La variazione percentuale del numero degli avviamenti a tempo indeterminato rispetto al mese di marzo del 2014 è infatti del +50,5%, passando da 10.115 ai 15.220 avviamenti a marzo del 2015.
E' importante notare però che, a fronte di questa sostenuta crescita, si registra anche un calo degli avviamenti con forme contrattuali a termine: escludendo gli avviamenti nella tipologia di somministrazione, tutti gli altri contratti a termine passano dai 43.298 del Marzo 2014 ai 41.218 del Marzo 2015, con una variazione del -4,8%.
Ancora più notevole è la considerazione relativa al numero dei lavoratori effettivamente avviati, numero che passa dai 48.881 del marzo 2014 ai 48.316 del marzo 2015, con un calo del 1,2 %.
Le misure poste in essere dal governo hanno dunque effettivamente avuto un impatto sulla scelta della tipologia contrattuale, a vantaggio del contratto a tempo indeterminato con tutele crescenti, ma non hanno creato nuova occupazione attraverso l'incremento di nuove opportunità di lavoro. Questa lettura viene confermata dall'andamento della curva di tendenza delle imprese attive sul mercato del lavoro con almeno un avviamento nel mese. Questo indicatore resta fermo, mentre in una condizione di sviluppo economico, vista la base produttiva composta da imprese di piccole dimensioni, dovrebbe crescere parallelamente alla crescita degli avviati, che come abbiamo visto registra invece un calo del 1,2%, pari a 565 unità.
Febbraio 2015
  (MESE) - 12 Marzo 2015 - Il secondo mese dell'anno è stato all'insegna del cambiamento legislativo. da un lato l'effetto degli sgravi contributivi introdotti in finanziaria hanno ulteriormente rafforzato la crescita dei contratti a tempo indeterminato, dall'altro l'attesa da parte delle imprese per la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto sul contratto a tempo indeterminato ha prodotto un rallentamento del trend degli avviati. Questa lettura dell'andamento del mercato del lavoro è confermata dalla sostanziale stabilità del numero dei datori di lavoro attivi nel mese. In sostanza i trend delle comunicazioni obbligatorie confermano l'impatto delle misure del governo verso una ridistribuzione tra le forme contrattuali a favore del tempo indeterminato, ma non registrano alcuna produzione di nuova occupazione aggiuntiva.
Gennaio 2015
  (MESE) - 11 Febbraio 2015 - Il mese di gennaio del 2015 ha fatto registrare una inversione di tendenza tra le più marcate dell’intera serie storica registrata dall’Osservatorio. Questo per effetto degli articoli 118 e 119 della legge di stabilità 2015 (n°190 del 23/12/2014) che hanno introdotto il beneficio dell’esonero contributivo (fino al massimale di euro 8.060 euro) per le nuove assunzioni a tempo indeterminato e legato al lancio del nuovo contratto a tutela crescente. Questi primi dati evidenziano uno spostamento dall’impiego dei contratti a tempo determinato, in calo, verso quelli a tempo indeterminato, in crescita, piuttosto che l’allargamento della base dei lavoratori coinvolti: gli avviati. Anche il numero delle imprese che hanno comunicato avviamenti nel mese di gennaio non ha subito variazioni significative. Per poter valutare la capacità delle nuove misure legislative nel creare nuovi posti di lavoro sarà necessario attendere i prossimi mesi, anche perché in questo primo mese di introduzione della normativa è presumibilmente si sia scaricato un consistente numero di contratti in “sospeso” dai mesi precedenti creati dalla attesa delle imprese sul chiarimento del quadro normativo.
Dicembre 2014
  (MESE) - 16 Gennaio 2015 - Nell'ultimo mese del 2014 si è provveduto a rielaborare la serie storica disponibile per facilitare la lettura congiunturale del dato impostando il 2011 quale anno di riferimento. I trend così calcolati evidenziano, da settembre 2014, una tendenza negativa, particolarmente accentuata per quanto riguarda gli avviamenti a tempo indeterminato ed il numero delle imprese che hanno effettuato avviamenti in ciascun mese. I trend degli avviamenti a termine e dei lavoratori avviati restano sostanzialmente costanti, consentendo allo stock dei lavoratori occupato con contratti a termine di continuare a crescere.
Novembre 2014
  (MESE) - 16 Dicembre 2014 - Il penultimo mese del 2014 ha confermato l'inversione di tendenza registrata nei mesi scorsi. Dopo un primo semestre di crescita, il mercato del lavoro nella provincia di Milano ha subito una battuta di arresto. Sia gli avviamenti dei contratti a tempo indeterminato sia quelli a termine hanno subito una contrazione rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Anche il numero dei lavoratori avviati è in calo.
Ottobre 2014
  (MESE) - 14 novembre 2014 - Tutti gli indicatori dell'andamento del mercato del lavoro di questo mese confermano l'inversione di tendenza riscontrata a settembre. In particolare si segnala il calo dei lavoratori avviati e dei datori di lavoro attivi. Il trend degli avviamenti a tempo indeterminato conferma questo peggioramento, infatti anche questo trend ha cambiato direzione anche se con un mese di ritardo rispetto alle forme contrattuali a termine.
Settembre 2014
  (MESE) - 26 ottobre 2014 - Per esperienza pluriennale il mese di settembre rappresenta, in qualche modo, la ripresa delle attività dopo la pausa estiva. Per questo motivo usualmente si registra una impennata dei nuovi contratti (un po' come accade in gennaio). Quest'anno invece il mese di settembre ha visto persino interrompersi la tendenza espansiva dei primi mesi del 2014. In particolare risultano penalizzati i nuovi contratti a termine.
Luglio - Agosto 2014
  (MESE) - 22 Settembre 2014 - I trend relativi al periodo estivo hanno fatto segnare un rallentamento rispetto ai mesi precedenti. Sebbene sia gli avviamenti sia gli avviati mantengono una dinamica espansiva, il trend degli occupati con contratti a termine registra una brusca battuta di arresto.
Giugno 2014
  (MESE) - 22 Luglio 2014 - Nonostante i continui segnali di difficoltà del sistema economico del paese gli indicatori del mercato del lavoro per la provincia di Milano continuano a restituire una condizione in miglioramento rispetto all'analogo periodo dell'anno passato. E' evidente che per ritornare a livelli antecedenti alla crisi economica, mantenendo questo tasso di crescita, il cammino sarà lungo, ma dopo interi anni di calo la stabilizzazione degli indicatori è di per se positivo.
Report EXPO
  (Documentazione) - 30 Giugno 2014 - Nella sezione documenti è disponibile il report relativo agli avviamenti collegati ad EXPO 2015, per le sole imprese site in provincia di Milano registrate attraverso le auto-dichiarazioni dei datori di lavoro.
Maggio 2014
  (MESE) - 12 Giugno 2014 - I trend, in provincia di Milano , registrati attraverso le comunicazioni obbligatorie si mantengono positivi, sia dal punto di vista del numero dei datori di lavoro attivi che da quello dei lavoratori avviati, Visto il perdurare di questi andamenti anche lo stock dei lavoratori occupati con contratti a termine ha iniziato a crescere.
Aprile
  (MESE) - 15 Maggio 2014 - Sebbene i positivi trend registrati nei primi mesi dell'anno in corso mostrino segnali di rallentamento, il giudizio rispetto all'andamento del mercato del lavoro provinciale resta positivo, corroborato sia dal proseguimento della crescita dei datori di lavoro che hanno comunicato almeno un avviamento nel mese sia dal calo dei lavoratori che si sono rivolti al centro impiego in cerca di occupazione,
Marzo
  (MESE) - 15 Aprile 2014 - I segnali di ripresa negli avviamenti riscontrati nei mesi scorsi si sono ulteriormente confermati a marzo. Tutti gli indicatori disponibili, nonostante i dati nazionali, mostrano per la provincia di Milano segnali in controtendenza. Anche il flusso delle persone in cerca di occupazione ai Centri per l'Impiego dopo anni di crescita appare stabilizzasi su valori che sebbene restino elevati sono stabili.
Febbraio 2014
  (MESE) - 16 Marzo 2014 - Il nuovo anno sta confermando tutti i segnali positivi messi in luce negli ultimi mesi del 2013. Si mostrano particolarmente positive le performance delle curve dei lavoratori avviati e delle imprese con almeno un avviamento. Il flusso di lavoratori in cerca di impiego dopo un lungo periodo di stabilità su valori ben più elevati di quelli registrati nel 2009 ha intrapreso la via della diminuzione.
Evento
  (Documentazione) - 26 febbraio 2014 - Nella sezione documenti sono disponibili le presentazioni tenute da E. Cavicchini e F. Giubileo presso la Provincia di Milano durante il Workshop intitolato “Osservatori Mercato del Lavoro e usabilità dei dati” nell'ambito del programma Empowerment dei dirigenti dei Servizi per l'Impiego organizzato da Italia Lavoro
Gennaio 2014
  (MESE) - 15 Febbraio 2014 - Il primo mese dell'anno restituisce dei trend di incerta interpretazione. A fronte dela stabilità del flusso dei nuovi contratti a tempo indeterminato, si registra un ulteriore calo dei contratti a termine e la conseguente riduzione dei lavoratori che risultano occupati con tali contratti. Al contempo, i datori di lavoro attivi con avviamenti mantengono il trend positivo degli ultimi mesi. Per quanto riguarda il flusso delle persone in cerca di lavoro quest'anno si è aperto meglio che quello passato.
Dicembre 2013
  (MESE) - 13 Gennaio 2014 - Il 2013 si chiude con un mese che ha fatto registrare segnali contraddittori. A fronte di un calo del degli avviamenti a termine e di una conseguente riduzione degli occupati con contratti a tempo determinato, vi sono diversi segnali positivi. In primis, la conferma della crescita del numero dei datori di lavoro che hanno effettuato avviamenti, nonché il perdurare della crescita dei lavoratori avviati e la tenuta degli avviamenti a tempo indeterminato.
Ricerca
  (Documentazione) - 10 dicembre 2013 - Approfondito studio sull'offerta formativa provinciale e gli sbocchi occupazionali degli studenti neo qualificati e diplomati. Il file è disponibile nella sezione Approfondimenti.
Novembre
  (MESE) - 10 dicembre 2013 - La leggera ripresa di vitalità nel mercato del lavoro provinciale, già segnalata il mese scorso, appare stabilizzarsi. In particolare le linee di tendenza dei principali indicatori non sono più in calo, eccezion fatta per lo stock dei lavoratori con contratti a termine. Il segnale più incoraggiante viene dalla tendenza del numero di datori di lavoro con almeno un avviamento nel mese e da quella degli avviati.
ISTAT
  (DOC) - 9 dicembre 2013 - Il tasso di occupazione del 2° trimestre 2013, calcolato dall'ISTAT attraverso al Rilevazione delle Forze Lavoro, è in crescita dell'1% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. Si veda il report completo nella sezione "approfondimenti".
Ottobre
  (MESE) - 12 novembre 2013 - Il mese di ottobre segna un cambiamento di rotta nelle tendenze di vari indicatori del mercato del lavoro milanese, sia gli avviati sia il numero dei datori di lavoro appaiono in crescita; anche se questo non sembra aver ancora avuto un impatto sullo stock dei lavoratori e gli avviamenti con contratti a termine.
Settembre
  (MESE) - 8 ottobre 2013 - Settembre è un mese cruciale per il mercato del lavoro, in qualche modo segna la ripresa dalla pausa estiva e fa registrare una elevata concentrazione di nuovi rapporti di lavoro. I dati di quest'anno non cambiano questa tradizione, ma hanno una valenza maggiore del solito si assiste ad una inversione di tendenza che vede aumentare gli avviamenti trainati dai nuovi contratti a tempo indeterminato. Appare invece ancora in sofferenza la componente dei contratti a termine ed il relativo valore dello stock dei lavoratori occupati con queste forme contrattuali.
Luglio - Agosto
  (MESE) - 9 settembre 2013 - Il periodo estivo, per il mercato del lavoro nella provincia di Milano, usualmente è un periodo neutro di stasi, e di conseguenza i trend sia positivi sia negativi trovano una certa stabilità. Quest'anno invece anche nel mese di agosto il trend negativo è proseguito addirittura trovando nuovo impulso (avviamenti ed avviati in ulteriore calo). Questa contrazione ha maggior vigore per i contratti a termine mentre gli avviamenti a tempo indeterminato sembrano aver trovato un punto di equilibrio. A conferma di questo fenomeno si riscontra la brusca contrazione dello stock dei lavoratori occupati con contratti a termine; evidenza della scelta operata dai datori di lavoro che preferiscono effettuare assunzioni reali piuttosto che avviare lavoratori per brevi periodi. Infatti la congiuntura economica non sembra richiedere manodopera per affrontare picchi produttivi.
Artigianato a Milano
  (DOC) - 16 maggio 2013 - Nello spazio degli approfondimenti è stata inserita una nuova nota relativa all'andamento del mercato del lavoro nel 2012 per il comparto dell'artigianato.
Apprendistato
  (NEWS) - 12 Aprile 2013 - L'apprendistato è una tipologia contrattuale su cui si concentra particolare attenzione poiché, oltre a rappresentare nell'intenzione del legislatore la forma principale di accesso nel mondo del lavoro, ad essa sono legati servizi di formazione, per questo l'OML diffonde i dati degli avviamenti mensilmente:


Dati
Grafici
Febbraio
  (MESE) - 10 Marzo 2013 - Il mese di Febbraio 2013 si contraddistingue per una caduta repentina delle comunicazioni di cessazione di rapporti di lavoro. Questo è motivato dal progressivo ridursi, nei mesi precedenti, degli avviamenti dei contratti a termine, che contestualmente all'avviamento riportano la data presunta della conclusione del rapporto di lavoro.
Nota breve sul 2012
  (DOC) - 18 marzo 2013 - Nello spazio per gli approfondimenti del sito è stata inserita una breve nota riassuntiva contenente gli andamenti dei principali indicatori 2012.
Mobilità
  (NEWS) - 12 Gennaio 2013 - Si segnala che la riforma degli ammortizzatori sociali (L.9272012) ha influenzato il flusso delle dichiarazioni di immediata disponibilità al lavoro. Infatti, le DDL dell’anno 2013 hanno assorbito il flusso dei disoccupati che si darebbero iscritti alla lista di mobilità senza indennità ai sensi della legge 236/93. Questo risulta evidente dalla comparazione dei flussi DDL e lista di mobilità pervenute nei primi quindici giorni del 2013 con analogo periodo del 2012, il cui andamento complessivo mostra una crescita del 9,8%. 2012 - DDL+Mobilità236=TOT; 3.887+1.153=5.030 2013 - DDL+Mobilità236=TOT; 5.474+0=5.474